Le spedizioni di Gusteat Spedizione gratuita per
ordini superiori a € 39

Podere Santa Lucia

Podere Santa Lucia

Stefano Balducci Podere Santa Lucia Podere Santa Lucia Monte San Vito Ancona Marche Podere Santa Lucia Monte San Vito Marche
Podere Santa Lucia
Logo Podere Santa Lucia

In ricordo di nonno Gianni

Filosofo e vignaiolo.
Potremmo definire così Stefano Balducci, giovane protagonista dei vini di Podere Santa Lucia.
Per comprendere le cause che hanno condotto Stefano alla viticoltura non dobbiamo tuttavia far riferimento agli studi in filosofia, ma guardare alla sua gioventù ed al rapporto speciale che aveva con il nonno Gianni.

La storia inizia oltre 20 anni fa a Monteroberto, piccolo Comune dell’entroterra anconetano, dove Gianni Balducci coltivava con passione 2 ettari di vigna.
Ogni fine settimana si dedicava alla campagna ed alla cura delle viti, accudite con amore in compagnia del piccolo Stefano, che lo seguiva con entusiasmo ed ammirazione.
E’ da queste premesse che, al termine del percorso di studi, la strada da intraprendere fu improvvisamente nitida: far rivivere la passione del nonno ed entrare nel mondo della vitivinicoltura.

Terre di Lacrima e Verdicchio

Dopo aver acquisito i segreti più intimi dell’enologia, dà vita nel 2005 al Podere Santa Lucia, che prende il nome dall’omonima località sita nel Comune di Monte San Vito: 13 ettari totali di cui 9 ubicati nella frazione Santa Lucia, zona privilegiata per le uve di Lacrima e 4 nel Comune di Montecarotto, area di tradizione per la coltivazione del Verdicchio, che in questi luoghi si concede con prodotti d’elezione.
Lacrima e Verdicchio sono, quindi, i principali protagonisti che, coltivati su terreni a matrice argillo-sabbiosa e tendenzialmente calcarea, offrono le loro espressioni più rappresentative.

Un calice colmo di tradizione

Una gestione attenta e puntuale vede Stefano e tutta la famiglia Balducci, coinvolti in un lavoro non comune che fonda i presupposti sull’amore per la propria terra e sull’indissolubile legame con il passato per valorizzare il patrimonio viticolo locale e rappresentare nel bicchiere l’essenza più profonda ed il carattere sincero e solare di questi luoghi e delle persone che li animano.

Caratteristiche
Come voleva nonno Gianni: Tutto è iniziato dalla passione per la viticoltura e il territorio che Gianni Balducci è riuscito ad infonde in Alfonso e in Stefano Balducci. L'azienda è dedicata proprio a lui, al suo amore per la terra, le Marche e le sue dolci colline.

Terre di Lacrima e Verdicchio: 4 ettari di uve rosse da cui nascono la Lacrima di Morro D'alba DOC e il Marche Rosato IGT e 13 ettari di coltivazione del Verdicchio, dai quali nascono il Gianni Balducci, il Fonte della Romita e il Vigna Taragli.

Il territorio come opera d'arte: La vigna è posta a pochi km dal mare. Si può sentire l'odore salmastro del Mar Mediterraneo e lo sciabordio delle onde. Lo sguardo rivolto al mare, ma con le dolci colline marchigiane a vegliar alle spalle.
Premi

International Wine Challenge 2016 Bronzo per il Lacrima di Morro d'Alba Superiore - Vigna le Cantarelle annata 2013

International Wine Challenge 2016 Argento per il Lacrima di Morro d'Alba Superiore - Vigna le Cantarelle annata 2012

International Wine Challenge 2015 Per il Vigna Taragli Verdicchio di Castelli di Jesi Classico Riserva annata 2012

Concours Mondial Bruxelles 2014 Medaglia d'Argento per il Lacrima di Morro d'Alba Superiore - Vigna le Cantarelle annata 2011

Gambero Rosso BereBene Oscar qualità/prezzo 2013 Per la Lacrima di Morro D'alba DOC annata 2010

Gambero Rosso BereBene Oscar qualità/prezzo 2014 Per il Fonte della Romita Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico annata 2012

Eventi

Storia dei conti Orazio, Cesare e Pietro Maria Ubaldini di Cantiano.

A cura del Prof. Stefano Lancioni.

"Utilizzando i documenti dell'Archivio di Stato di Pesaro è possibile ricostruire con precisione diversi fatti di sangue avvenuti, intorno alla metà del '600, a Cantiano". L'incontro si concluderà con una degustazione di tipicità: visciole e amarene, Pane di Chieserna, prodotti da forno della tradizione gastronomica locale ed altre eccellenza del PANIERE DELLE TIPICITA' CANTIANESI.

Sabato 2 Maggio 2015 - ore: 17:00

Blog

Ciao!
1 aprile 2015
Ciao!
1 aprile 2015
 

9 oggetto(i)

 

 

9 oggetto(i)

 

9 oggetto(i)

 

 

9 oggetto(i)

è stato aggiunto al tuo carrello.
Usando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies.
OK