Le spedizioni di Gusteat Spedizione gratuita per
ordini superiori a € 39

Monterosso

Monterosso

Azienda Agricola Monterosso Lea Luzi Farro Azienda Agricola Monterosso  Sant Lorenzo in Camoi PU Marche Azienda Agricola Monterosso
Az. Agr. Monterosso
Logo Monterosso
“Niente è più bello di un campo di farro. Una vasta distesa di spighe bionde, esili che ondeggiano al vento. Spighe di farro, senza tempo sono sostanza, colore e radici. Le nostre radici.”

Una lunga tradizione di Farro

E’ una storia antica quella della famiglia Luzi, dedita all’agricoltura dalla fine del ‘700.
Di generazione in generazione la storia agricola familiare prosegue senza incertezze.
Dal bisnonno Stefano si passò al papà Rinaldo fino ad arrivare a Lea Luzi.

Classe 1937, donna tenace, determinata e di carattere fin da bambina si adoperò per rispondere al padre che la fece crescere insegnandole il mestiere.
Governò con intelligenza i cambiamenti che turbarono le campagne italiane nella metà degli anni ’60, organizzando la conduzione diretta ed abbandonando la mezzadria.

Valorizzò le condizioni microclimatiche aziendali dando nuova vita alla attività sementiera aziendale che la condusse, inconsapevolmente, a scoprire l’antica coltura del farro: una grossa partita di “Tritticum Dicoccum” da seme non ritirata da un cliente fu intelligentemente riutilizzata in azienda.

Una scelta saggia che le condizionò la vita. Immediato fu l’amore che scaturì verso questo nobile cereale e conseguenti furono le sperimentazioni che, svolte in collaborazione con il Cermis per dieci lunghi anni, accompagnarono Lea Luzi nella selezione del “suo” farro, brevetto vegetale oggi denominato “Monterosso Select”.

Caratterizzato da basse rese e da un elevato contenuto in fibre e sostanze antiossidanti, è coltivato in regime biologico nei terreni sciolti e di medio impasto dei 500 ettari aziendali dando vita a farine, farro perlato e spezzato
Per le sue particolari caratteristiche, il “Monterosso Select” dimostra una naturale vocazione per la produzione di paste alimentari che, prodotte in molteplici tipologie, sono elaborate in sinergia con selezionati pastifici locali.

Il Progetto Farroteca

Oggi Lea e sua figlia Leila condividono con passione la vita aziendale.
Insieme portano avanti il progetto della Farroteca un luogo unico, che permette di entrare in simbiosi con questo antico cereale e rivivere, attraverso la gastronomia, la cultura dei popoli delle aree marginali che tradizionalmente usavano coltivare il Tritticum Dicoccum.

Caratteristiche
Storica tradizione agricola. Con una storia agricola che risale alla fine del ‘700, è grazie a Lea che la famiglia Luzi traccia la sua vocazione al farro. Classe 1937, Lea, donna tenace e determinata, ha saputo valorizzare le proprietà di questo nobile cereale realizzando farine e pasta di altissima qualità.

Una coltivazione vocata al biologico. 500 ettari immersi nelle colline del Montefeltro marchigiano sono coltivati rigorosamente in regime biologico per un farro dalle proprietà uniche.

La qualità Monterosso Select. Caratterizzato da basse rese, un elevato contenuto in fibre e sostanze antiossidanti e una naturale vocazione per la produzione di pasta, il farro dell’ azienda agricola Monterosso è di una varietà esclusiva. Un risultato ottenuto dopo 10 anni di ricerche e selezioni che hanno permesso a Lea di produrre “il suo” farro, brevetto vegetale oggi denominato “Monterosso Select”.

Macinatura a pietra naturale. Per mantenere tutte le sue proprietà, il farro Monterosso è lavorato attraverso un processo di macinazione non invasivo, realizzato con mulino a pietra.

La Farroteca. Un luogo unico, che permette di entrare in simbiosi con questo antico cereale e rivivere, attraverso la gastronomia, la cultura dei popoli delle aree marginali che tradizionalmente usavano coltivarlo.

Eventi

Storia dei conti Orazio, Cesare e Pietro Maria Ubaldini di Cantiano.

A cura del Prof. Stefano Lancioni.

"Utilizzando i documenti dell'Archivio di Stato di Pesaro è possibile ricostruire con precisione diversi fatti di sangue avvenuti, intorno alla metà del '600, a Cantiano". L'incontro si concluderà con una degustazione di tipicità: visciole e amarene, Pane di Chieserna, prodotti da forno della tradizione gastronomica locale ed altre eccellenza del PANIERE DELLE TIPICITA' CANTIANESI.

Sabato 2 Maggio 2015 - ore: 17:00

Blog

Ciao!
1 aprile 2015
Ciao!
1 aprile 2015
 

10 oggetto(i)

 

 

10 oggetto(i)

 

10 oggetto(i)

 

 

10 oggetto(i)

è stato aggiunto al tuo carrello.
Usando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies.
OK