In cucina

Benessere dal Sol Levante: Zuppa di Fagioli Azuki

12 novembre 2015
Zuppa di Fagioli Azuki

Fagioli rossi, fagioli borlotti, fagioli cannellini, fagioli neri, fagioli rossi e chi più ne ha più ne metta!
Al mondo esistono infinite varietà di fagioli, ognuna con le proprie caratteristiche, benefici e gusto.

Fagioli azuki: il benessere del Sol Levante da più di mille anni

Ma oggi parliamo di una tipologia che, forse, in Italia, risulta ancora poco conosciuta e difficile da reperire: i fagioli azuki: il benessere del Sol Levante.

Coltivato in Cina e in Korea già da prima dell’anno 1000, il fagiolo azuki (letteralmente “buona salute”) in Giappone è il legume più utilizzato dopo la soia. E forse è per questo che viene anche chiamato “soia rossa”.

Gli azuki che ho utilizzato nella mia ricetta di oggi sono azuki verdi del Consozio Agricolo Agribosco, consorzio biologico che racchiude centinaia di aziende BIO in tutto il territorio italiano.

Benefici e proprietà uniche

Ottimi sostituti della carne, i fagioli azuki sono poveri di grassi e contengono anche un elevato apporto di fibre. In abbinamento ad un buon piatto di pasta garantiscono energia a lungo termine e un basso picco glicemico.
L’elevato contenuto di fibre conferisce agli azuki anche proprietà depurative e diuretiche.

Oltre a numerose vitamine come B1, B2, B3 e B6, gli azuki posseggono tanti sali minerali, tra cui potassio, molibdeno, zinco e ferro. Sono inoltre completamente privi di glutine, consigliati quindi anche a chi è celiaco.

Quindi, dopo questo elenco di benefici e proprietà sicuramente interessanti, sono convinta che non vedete l’ora di arrivare al punto e assaggiare questi piccoli, verdi fagioli orientali!

La Ricetta

Zuppa di Fagioli Azuki

Di Nicoletta Feligini Pubblicata: novembre 12, 2015

  • Resa: 4 Persone servite

Fagioli rossi, fagioli borlotti, fagioli cannellini, fagioli neri, fagioli rossi e chi più ne ha più ne metta! Al mondo esistono …

Ingredienti

Procedimento

  1. La prima cosa da fare è mettere in ammollo i fagioli azuki secchi la notte prima (almeno 12 ore prima di cucinarli).
    E sciacquarli successivamente sotto acqua corrente.
  2. Cominciamo con il tagliare le patate e la zucca a dadini e l'affettare il porro finemente.
    Successivamente mettiamo in una pentola 2 cucchiai di olio d'oliva, un rametto di rosmarino e tutte le verdure precedentemente tagliate e facciamole rosolare 2-3 minuti.
  3. Aggiungiamo poi i fagioli e versiamo nella pentola 1 litro di brodo vegetale. E attendiamo pazienti la cottura in 40/45 min.
  4. A cottura terminata togliamo il rametto di rosmarino, se necessario aggiungiamo un pizzico di sale, insaporiamo con pepe o un filo d'olio.
    La zuppa è pronta per essere servita calda con crostini di pane.
  5. I miei consigli per una zuppa ancor più buona!:
    Utilizzate i porri di Cervere famosi per la loro digeribilità e il sapore dolce e gradevole al palato.
    Se vi piace il piccante, aggiungete un filo d'olio al peperoncino!

    Sayonara! ...e buon appetito!

    You Might Also Like

    No Comments

    Leave a Reply